world

17 June 2019

Georg Tappeiner

CASTELBELLO-CIARDES, ITALIA

“Coltivare la mela envy™ per me è una questione d’onore. È una varietà veramente straordinaria e sono fiero di poterla far crescere su un terreno sano ed autentico.”

Se le mura a secco sui miei campi potessero parlare, avrebbero molto da raccontare. Sono costituiti dalle stesse pietre che formavano un tempo la Via Claudia Augusta. Respirano ancora lo spirito dei vecchi tempi romani.

Nei campi intorno al mio maso Moarhof in Val Venosta hanno trovato un degno posto nuovo. Dopotutto sono circondati da delle bellissime mele sulle quali si riflette il sole venostano. I frutti rossi di nome envy™ sono molto particolari, proprio come il loro nome suggerisce. Infatti, credetemi o no, ho già notato qualche sguardo invidioso da parte delle altre mele...

Nel 2014 ho piantato 2.000 meli envy™, oltre alle altre varietà. E non me ne sono pentito! Le envy™ sono veramente uniche. Hanno la polpa straordinariamente succosa, compatta e croccante e incantano i palati con il loro dolce sapore. Ciò non viene certo dal nulla, visto che le mele envy™ possono maturare per tanto tempo. In Val Vensota, le envy™ sono l’ultima varietà ad essere raccolta a novembre. Non c’è da stupirsi che, a volte, i campi delle envy™ sembrano essere stati dimenticati.

Ovvio che la coltivazione richiede un bel carico di lavoro. Da noi, ciò è dovuto soprattutto alla pendenza estrema, fino al 40%, che implica una buona dose di lavoro manuale. Comunque sia, quando ho le mani occupate posso sempre contare sull’energico aiuto dei miei genitori e di mia moglie. In squadra è tutto più facile!

Dovete sapere che il mio maso Moarhof è un vero maso avito, cioè un podere che appartiene alla mia famiglia da più di 200 anni. Un’eredità così la voglio certo mandare avanti con coscienza. Con la coltivazione delle envy™ sono sulla strada giusta. Stanno diventando sempre più popolari perché appagano perfettamente il gusto dei consumatori moderni. E sarà così anche in futuro! Sono veramente fiero delle mie mele “envydiabili” e del terreno sano che potrà tramandare con piacere alla prossima generazione.

North America